Skip to content

Narrow screen resolution Wide screen resolution Increase font size Decrease font size Default font size default color green color orange color
Home arrow Il Notiziario arrow Le imposte per chi vende: non vero che non ci sono...
Le imposte per chi vende: non vero che non ci sono... PDF Stampa E-mail

punto interrogativo.jpgRispondiamo alla mail arrabbiata di un notro gentile lettore e purtroppo, ci dice Carlo di Bergamo, non nostro cliente diretto ma solo attento ascoltatore di questa Rubrica "il notiziario". Carlo ha venduto la sua casetta a Milano quando ha accettato la proposta l'intermediario non gli ha detto che ci possono essere conseguenze fiscali anche per il proprietario. Gli è stato detto che le tasse le paga solo chi compra. Questo è in parte vero ma forse alludeva alle tasse sulla transazione ma chi vende potrebbe rientrare in posizioni particolari per cui si apre una situazione debitoria nei confronti dell'ufficio:

Chi vende un immobile deve aver presenti alcune conseguenze fiscali:

a. la legge 28.12.2001 n. 448 ha definitivamente soppresso l'Invim stabilendo che dal 1° gennaio 2002 l'imposta non è più dovuta;

b. se il venditore vende un alloggio acquistato usufruendo dei benefici fiscali per l'abitazione principale prima che siano trascorsi 5 anni

dall'acquisto, incorre nella decadenza dalle agevolazioni godute in sede di acquisto (con applicazione delle relative sanzioni), salvo che proceda entro un anno all'acquisto di altro immobile da adibire ad abitazione principale;

c. il venditore può essere soggetto, in determinati casi, anche all'imposta sui redditi per le plusvalenze realizzate;

d. infine chi vende un immobile acquistato con agevolazioni ed entro un anno ricompera un'altra abitazione principale può avvalersi di un credito d'imposta.

 

 
< Prec.   Pros. >

Top

Area Domus P.I.07070061002 Ruolo N 7890-1 R.E.A. 1009241